Cistite Cause, Sintomi e Rimedi

cistite-cause-sintomi-rimedi

La Cistite Interstiziale, o semplicemente Cistite, è un’infiammazione che segue un’infezione batterica a carico delle basse vie dell’apparato urinario.

Colpisce più spesso le donne che gli uomini per via della diversa struttura dell’apparato urinario. Si può prevenire con l’alimentazione e curare attraverso diversi rimedi naturali che vedremo a breve.

Andiamo alla scoperta di cause, sintomi e rimedi.

Se vuoi conoscere direttamente quali i migliori integratori naturali contro la cistite vai all’articolo dedicato: I 3 Migliori Integratori Naturali.

Cistite Cause più Comuni

La Cistite è caratterizzata da un’infezione batterica che si instaura nelle basse vie dell’apparato urinario.

La vescica è l’organo che contiene l’urina. E’ collegata ai reni attraverso l’uretere.

Dai reni parte l’urina che viene raccolta nella vescica e successivamente rilasciata verso l’esterno attraverso l’uretere.

Ciò che non tutti sanno, è che nella vescica è presente una flora batterica. Questa è costituita batteri buoni e da batteri cattivi presenti sempre.

I batteri buoni hanno la funzione di tenere a bada quelli cattivi ed impedire che questi ultimi possano colonizzare e fare danni.

Quando per motivi vari quali abbassamento delle diete immunitarie, cure antibiotiche, scarsa igiene i batteri buoni perdono il controllo sui cattivi si possono sviluppare della infezioni nocive (cistiti).

Un batterio responsabile dell’85% delle cistiti è Escherichia Coli. Questo batterio normalmente non è presente nella vescica ma nell’apparato digerente.

Per contaminazione dalle feci, questo batterio può facilmente raggiungere la vescica e scatenare una cistite.

Dal momento che i bagni pubblici e la scarsa igiene dei locali sono tra le principali cause, non è raro che si manifesti la cistite in gravidanza.

In questo specifico caso il nostro consiglio è di non prendere alcun farmaco o integratore ma di rivolgersi direttamente al proprio medico.

Cistite Sintomi e Disagi

Il sintomo principale della cistite è il bruciore al basso ventre e la sensazione di dovere fare spesso la pipì.

Se soffri di cistite avvertirai anche una sensazione di pesantezza, come sei avessi un peso che tira verso il basso.

Puoi avvertire questo disagio sia  mentre vai in bagno che in condizioni normali.

In più potresti avere la sensazione di dover fare spesso pipì, ma una volta giunta in bagno non riuscire a farla.

Se invece non riesci completamente a urinare, anche se lo stimolo è molto forte, cerca  di contattare immediatamente il tuo medico.

Un particolare sintomo che più presentarsi associato  o meno al bruciore è il sanguinamento. In questo caso si chiamerà cistite emorragica.

La presenza del sangue in genere, comunque è secondaria al bruciore alla pesantezza che si presentano per prime.

Diagnosi della Cistite

La diagnosi vera di cistite si fa attraverso un semplice esame delle urine.

esami urine cistite
esami urine cistite

Da questo primo esame si vede se nelle urine sono presenti dei leucociti cioè dei globuli bianchi.

I globuli bianchi normalmente non sono presenti nelle urine, a meno che non ci sia un0infezione (cistite).

Per l’esito di un esame delle urine semplice devi aspettare meno di 24 ore, a volte anche nella giornata stessa potresti riuscire a ritirare i risultati.

E’ anche possibile che il tuo medico oltre al semplice esame delle urine, ti abbia prescritto l’urinocultura.

Questo esame, per cui non serve depositare un campione a parte rispetto al precedente, richiede qualche giorno per riuscire ad ottenere un esito definitivo.

E’ importante, quando devi fare un esame delle urine con urinocultura, che tu non abbia preso da poco nessun antibiotico, altrimenti avresti una risposta falsata.

Attraverso l’urinocultura viene rilasciato un antibiogramma.

Il referto che avrai tra le mani, in questo caso è un elenco di molecole, degli antibiotici. Accanto ad ogni antibiotico troverai una R o una S seguite da un numero.

La R sta per resistente e la S per sensibile.

Cosa vuol dire?

Se ad esempio accanto a fosfomicina (l’antibiotico contenuto nel Monuril) trovi una R significa che sei resistente a quella molecola.
Cioè se fai una terapia con questo antibiotico non ti farà nessun effetto perché il batterio che ha colonizzato la vescica è insensibile a quella medicinale.

Al contrario, se invece trovi una S ed un valore elevato rispetto alle altre molecole con la S, significa che prendendo quell’antibiotico riuscirai a debellare l’infezione.

Se hai davanti a te l’antibiogramma e la prescrizione del tuo medico, noterai che non ti ha prescritto l’antibiotico che ha il valore di S più elevato, ma il secondo o terzo per valore.

Questo accade perché il medico cerca sempre di tenersi un’alternativa più forte alla terapia prescritta.

Non ti stupire se, in un antibiogramma presenti resistenza per la maggior parte degli antibiotici, è normale.

Rimedi della Cistite

Per quel che riguarda questo disturbo, esistono diversi modi in cui intervenire. Normalmente come  rimedio immediato si utilizza l’antibiotico, ma vedremo non è sempre la scelta giusta

Cistite Rimedi Classici

Normalmente si ricorre all’antibiotico (su prescrizione medica) per casi di Cistite particolarmente forti e recidivanti, cioè che si ripetono in poco tempo.

Gli antibiotici normalmente prescritti per curare la cistite, in assenza di antibiogramma sono la fosfomicina (Monuril) e la Ciprofloxacina (Ciproxin o equivalenti).

Il primo Antibiotico (Monuril) per la cistite cura immediatamente, ma un’azione abbastanza leggera. Se la Cistite è molto forte, può non essere efficace.  Si presenta in confezione da due bustine da sciogliere nell’acqua, da prendere la sera.

Assumendolo prima di andare a dormire, a vescica vuota, il medicinale andrà direttamente in vescica, dove resterà tutta la notte.
Alle 24 ore devi riprenderlo nuovamente, anche se i sintomi sono spariti per assicurarti di avere completamente abbattuto la carica batterica.

Se il Monuril non funziona, o se i sintomi sono particolarmente gravi, il medico può decidere di prescriverti un antibiotico più forte come la ciprofloxacina.

Gli effetti indesiderati sono maggiori rispetto al precedente antibiotico così coma la potenza.

Uno degli effetti secondari più fastidiosi degli antibiotici è l’abbassamento delle difese immunitarie.

Per questo motivo è importantissimo associare sempre agli antibiotici dei fermenti lattici.

I fermenti lattici esistono sia come probiotici che prebiotici.

I probiotici si sostituiscono alla flora batterica già presente andando a svolgere le funzioni che questa dovrebbe svolgere come protezione e impedimento di colonizzazione da parte.di batteri esterni.

I prebiotici non sono dei fermenti lattici, ma delle molecole che fanno da nutrimento per la flora batterica presente sull’organo specifico.

Non si sostituiscono alla flora batterica già presente, ma aiutano i batteri buoni presenti a ricrescere e colonizzarlo.

Cistite Rimedi Naturali

I rimedi naturali contro la cistite hanno una importante funzione di prevenzione e riescono a trattare e debellare i batteri cattivi che hanno causato l’infezione.

Le molecole principali che funzionano contro la cistite sono le Proantocianine, il D-Mannosio e i fermenti lattici.

Le proantocianine sono un gruppo di molecole contenute nei frutti rossi, specialmente nel cranberry e nei frutti rossi.

cistite, rimedi naturali, cranberry, frutti rossi
Le più attive sono le proantocianine di tipo A (PAC-A) che facilitano l’eliminazione dei batteri cattivi, favorendo l’adesione alle pareti.

I batteri cattiivi infatti, dopo essere entrati dall’uretere colonizzano le pareti dell’apparato urinario. Le PCA-A favoriscono lo scollamento e l’eliminazione dei batteri dalla vescica.

Quando scegli un integratore è importante conoscere qual è la concentrazione di Proantocianine presenti all’interno.

Il fatto di contentere, infatti estratto di cranberry non è abbastanza per avere la certezza che quell’integratore contenga anche PAC-A

Il D-Mannosio è uno strutturalmente zucchero, ma non ha niente a che vedere con gli zuccheri dal potere dolcificante che sei abituata a conoscere.

E’ del tutto naturale infatti viene stratto dalla corteccia della betulla e del larice.

Non essendo uno zucchero “dolce” non aumenta la glicemia e  si può dare anche ai pazienti diabetici.

Una volta assunto arriva nella vescica dove richiama acqua e agisce sui batteri come un antibiotico naturale.

I fermenti lattici, abbiamo visto che non sono tutti uguali. Per il trattamento della cistite i fermenti devono essere dei probiotici e nello specifico dei lattobacilli della famiglia degli Acidophilus.

Questi batteri aiutano a ripristinare l’ambiente acido tipico della flora batterica.

Quando è presente un’infezione infatti il pH della flora batterica tende ad alcalinizzarsi e questo, a catena, favorisce il propagarsi dell’infezione.

Consigli di Prevenzione della Cistite

La cistite ha le caratteristiche che spesso si ripete nel tempo diventando recidivante. Per questo è importante cercare di ridurre le occasioni in cui si può favorire un’infezione batterica.

Ecco le situazioni da evitare:

  • Bere poca acqua: Non bere almeno due litri di acqua porta alla produzione urine molto concentrae ed un flusso poco abbondante durante la pipì. Bevendo il gusto, invece, se qualche batterio riesce ad entrare viene trascinato via dal flusso delle urine.
  • Trattenere la pipì:Andando in bagno di rado, permetti più facilmente ai batteri di avere il tempo per colonizzare le pareti della vescica.
  • Indossare cibi troppo aderenti, o intimo sintetico: questi provano un eccessivo calore delle zone intime e poca traspirazione. Il calore favorisce lo sviluppo di infezioni e la colonizzazione da parte dei batteri.
  • Mangiare cibi zuccherini: una dieta ricca di cibi dolci può alterare il padelle urine con conseguenze sullo sviluppo i potenziali cistiti.

Per conoscere quali sono i migliori integratori per la  prevenzione ed il trattamento della Cistite vai all’articolo i 4 migliori integratori contro la cistite.

Hai mai preso degli integratori contro la cistite? Quali risultati hai ottenuto scrivilo nei commenti.

Le informazioni contenute in questo articolo sono da considerarsi dei consigli che non vanno in nessun modo a sostituire il parere medico.
Nessuna di queste informazioni costituisce una diagnosi. In caso di patologie o situazioni non fisiologiche è bene chiedere sempre il parere del proprio medico prima di assumere qualsiasi tipo di integratore.

Farmaciauno sconti del 60% su ARMOLIPID PLUS Su Farmaciauno ArmoLipid Plus Integratore 20 Compresse in offerta a € 9,49 invece di € 23,50 (sconto 59,6%) IVA inclusa
Tag: